Logo della sperimentazione Logo Anci



Agenda Eventi

<maggio 2018>
lunmarmergiovensabdom
30123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031123
45678910



News
11 maggio 2018
A Cosenza apre il centro polifunzionale per i migranti e per i loro bambini
Palazzo Gervasi diventa simbolo di integrazione e spazio di socializzazione

18 aprile 2018
"Viaggi Disperati" Rapporto UNHCR 2018
A causa delle maggiori restrizioni imposte in Ungheria, molti rifugiati e migranti ricorrono ...

30 marzo 2018
Pubblicate le linee guida del Reddito di Inclusione (REI)
La misura viene riconosciuta anche ai cittadini in possesso del permesso di soggiorno purchè residenti ...


Non solo sbarchi: L'imprenditoria straniera come ponte sociale e trasnazionale

Presentato il rapporto immigrazione ed imprenditoria a cura del Centro Studi e Ricerche IDOS


È stato presentato a Roma, lo scorso 12 dicembre, la quarta edizione del Rapporto Immigrazione ed Imprenditoria, curato dal Centro Sudi e Ricerche Idos, con la collaborazione del CNA e del Money Gram, la società multinazionale specializzata nei servizi di money transfer.

Il volume anche quest'anno si presenta in versione bilingue, italiano ed inglese, ed approfondisce il tema dell'imprenditorialità immigrata a partire dai dati più aggiornati a livello comunitario, nazionale e regionale

I dati

571.000 le imprese gestite da lavoratori migranti all'inizio del 2017, quasi un decimo di tutte le attività registrate dalle Camere di Commercio (9,4%). Si tratta di un dato in continuo aumento negli anni (+25,8% dal 2011) e in controtendenza rispetto a quello degli italiani (- 2,7% di imprese dal 2011).

Si tratta per quasi l'80% dei casi di ditte individuali, anche se è in crescita la quota delle società di capitale (12,2%). Anche tra le start-up innovative aumenta il contributo degli stranieri (oltre 900 quelle in cui è presente almeno un migrante), che con le loro iniziative imprenditoriali già contribuiscono per il 6,9% alla creazione del valore aggiunto.

Gli imprenditori stranieri sono sempre più presenti nei segmenti ordinari dell'attività produttiva e alla consolidata presenza nel commercio (36,2%) e nell'edilizia (22,9%) si affianca il crescente inserimento nei servizi. Le attività di alloggio e ristorazione (7,7%) e i servizi alle imprese (5,5%) continuano a mostrare gli incrementi relativi più elevati (+46,0% e +77,5% dal 2011), mentre segna il passo la manifattura (7,8%).

Più marcata, rispetto all'intera base imprenditoriale, è la concentrazione delle aziende a guida straniera nel Centro-Nord (77,4% vs il 65,8% di quelle gestite da italiani di nascita). Lombardia (19,3%) e Lazio (13,0%), e al loro interno Roma (11,4%) e Milano (9,1%), si confermano le principali regioni e province attività. Sono però le grandi aree metropolitane del Mezzogiorno a segnare ritmi di aumento particolarmente elevati. Le 14 Città Metropolitane raccolgono il 41,7% di tutte le imprese immigrate. Tra i gruppi nazionali, continuano a distinguersi per un'accentuata partecipazione al settore soprattutto marocchini (14,5% degli immigrati responsabili di ditte individuali), cinesi (11,4%) e romeni (10,6%), ma sono i bangladesi a far segnare gli incrementi maggiori (+332,0% dal 2008).

L'imprenditoria femminile

Un focus particolare è dedicato nel Rapporto di quest'anno alla crescente partecipazione delle donne straniere alle attività indipendenti. Il prof. Maurizio Ambrosini ha evidenziato come le donne migranti, spesso considerate solo alla stregua di vittime passive di varie forme di sfruttamento, riescono sempre più spesso grazie all'auto-impiego a diventare protagoniste del proprio destino.

Particolarmente significativa è stata la testimonianza di Berenice Brown, giovanissima vincitrice dell'edizione del 2017 del MoneyGram Awards. Intraprendenza, determinazione e coraggio hanno portato Berenice a rilevare nel 2013, con l'aiuto del marito un supermercato con annesso panificio che oggi da lavoro a 15 persone, sia italiane che straniere.

Conclusioni

Quello che emerge anche quest'anno dal Rapporto è uno scenario in chiaroscuro: l'imprenditoria straniera si distingue per un forte dinamismo, intraprendenza ed entusiasmo, ma anche per l'elevata vulnerabilità. I problemi fondamentali, dalla cattiva burocrazia al difficile accesso al credito, sono comuni a tutti i lavoratori autonomi, ma per gli stranieri spesso diventato ostacoli difficili da superare senza un sostegno adeguato. Per questo, ha concluso Ugo Melchionda, presidente di Idos, serve un piano di intervento capace di supportare ed orientare in senso quanto più possibile costruttivo i processi in corso. Solo così l'Italia riuscirà a cogliere in pieno tutte le potenzialità dell'impreditoria straniera, trasformandola in volano per il cosviluppo dell'area euromediterranea, nonché per l'internazionalizzazione delle piccole e medie imprese italiane.

Nel link in calce la pagina dell'evento

dati pubblicazione

Fonte: www.integrazionemigranti.gov.it
Data: 14/12/2017
Area: area pubblica

link

Internet scarica il dossier immigrazione

Tag

Notizia
Imprenditoria_straniera



File Allegati
Nessun file allegato...




Ultimi Documenti Pubblicati
05 dicembre 2017
Mini-guida sulle condizioni di ingresso e soggiorno dei dirigenti e dei lavoratori di Paesi Terzi
Con il D. Lgs. 29 dicembre 2016, n. 253, l'Italia ha dato attuazione alla direttiva 2014/66/UE sulle ...

13 settembre 2017
Nuovo strumento dell'UE di determinazione delle competenze per i cittadini dei paesi terzi
Lo strumento dell'UE di determinazione delle competenze è un programma on line multilingue che ...

07 settembre 2017
Aggiornamento al 7 settembre 2017 degli sportelli e delle Amministrazioni attive della Rete di Assi
Le Amministrazioni attive della Rete di Assistenza dei Comuni al cittadino straniero per la compilazione ...




Legislazione-Giurisprudenza
31 gennaio 2018
Nuove disposizioine in materia di Asilo e minori stranieri non accompagnati
Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 18 agosto 2015, n. 142, di attuazione ...

06 dicembre 2017
Quadro normativo completo dei Trasferimenti intra-societari: come orientarsi tra le nuove norme del Decreto Legislativo ...
Con il D. Lgs. 29 dicembre 2016, n. 253, l'Italia ha dato attuazione alla direttiva 2014/66/UE sulle ...

31 luglio 2017
Circolare Ministero degli Interni del 31 luglio 2017 - Digitalizzazione procedure ricongiungimento familiare
Dal 17 agosto 2017 diventa interamente digitale la procedura di presentazione della domanda di ...




Domande & Risposte
24 novembre 2017
In attesa di primo rilascio del permesso di soggiorno è possibile richiedere l'iscrizione all'anagrafe dei residenti ... Sulla scorta di quanto disposto dal decreto legislativo 142\2015, l'iscrizione anagrafica può ...

24 novembre 2017
Quel’è la normativa di riferimento in materia di rilascio di permesso di soggiorno per richiesta asilo, per asilo, o per ... Domanda:

Quel’è la normativa di riferimento in materia di rilascio di permesso di soggiorno per ...

24 novembre 2017
Sulla base di quali presupposti la Questura competente può valutare il rilascio del permesso di soggiorno ai sensi del ... Domanda:

Sulla base di quali presupposti la Questura competente può valutare il rilascio del permesso ...



logo anci
Copyright 2007 - ANCI - Note Legali - Credits
Progetto PERMESSI DI SOGGIORNO - Ancitel S.p.A.
Via dell'Arco di Travertino 11 - 00178 Roma
tel: 06.76291484 fax: 06.76291367
e-mail: serviziimmigrazione@anci.it
logo ancitel