Logo della sperimentazione Logo Anci



Agenda Eventi

<ottobre 2021>
lunmarmergiovensabdom
27282930123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
1234567



News
18 ottobre 2021
Formazione professionale e civico-linguistica pre-partenza
Il punto sui progetti in corso finanziati dal Ministero del Lavoro per favorire il processo di integrazione ...

15 ottobre 2021
Fondazione Moressa: migranti più colpiti dalla crisi Covid-19
Ma producono ancora il 9% del PIL. I dati e le analisi dell'XI Rapporto sull'Economia delle Migrazioni

14 ottobre 2021
Identificazione, protezione, assistenza delle vittime di sfruttamento lavorativo in agricoltura
Accordo in Conferenza Unificata sulle prime Linee-Guida nazionali. I punti cardine e il testo ...


Coronavirus e migrazione: l'impatto di una crisi sanitaria mondiale

Ricerca internazionale pubblicata dalla rivista “Two Homelands”


I cittadini immigrati “per molteplici ragioni sono risultati molto vulnerabili alla crisi da Coronavirus per la loro condizione lavorativa (concentrazione in settori essenziali, lavori manuali e precari), giuridica (status di stranieri), abitativa (spazi limitati e sovraffollati).”

È un passaggio della sintesi della Special Issue "The Coronavirus Crisis and Migration" nella rivista "Two Homelands", con guest editors Francesco Della Puppa e Fabio Perocco dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Si tratta di uno dei primi lavori internazionali che esamina a livello globale le conseguenze della pandemia sulle condizioni sanitarie, lavorative, amministrative e abitative di immigrati, migranti e richiedenti asilo. Gli autori presentano la situazione in diversi paesi, tra cui India, Bangladesh, Giappone, Grecia, Macedonia del Nord, Italia, Usa, Brasile.

I migranti – spiega il professor Perocco sul sito dell’Università Ca’ Foscari – “sono stati molto colpiti da disoccupazione, sotto-occupazione, peggioramento delle condizioni di lavoro, impoverimento, a causa di vari fattori: forte presenza in settori colpiti dalla crisi sanitaria (alberghiero, ristorazione, lavoro domestico) e ad alto livello di informalità e irregolarità; concentrazione in mansioni a bassa qualifica; condizione amministrativa spesso instabile, derivante dal legame tra contratto di lavoro e permesso di soggiorno; subordinazione dei diritti sociali allo status migratorio.”

La ricerca analizza a livello globale anche le conseguenze del Covid-19 per i richiedenti asilo: “Essi hanno vissuto pesanti conseguenze – sanitarie e sociali – dovute alla loro strutturale fragilità sociale. Talvolta i centri di accoglienza e i campi per rifugiati non sono stati in grado di garantire distanziamento fisico, igiene e sanità pubblica. Oltre al sovraffollamento, spesso i contagiati non sono stati evacuati dalle strutture, diffondendo il virus all’intera struttura. Nella gestione dei positivi più di qualche volta sono state adottate misure difformi e improvvisate.”



dati pubblicazione

Fonte: Cinformi
Data: 23/09/2021
Area: area pubblica

link

Tag

Notizia
Covid_19_e_immigrazione



File Allegati
Nessun file allegato...




Ultimi Documenti Pubblicati
08 settembre 2021
Gli Enti della Rete di Assistenza al cittadino straniero
Aggiornamento degli sportelli e delle Amministrazioni attive nella Rete di Assistenza ANCI

26 luglio 2021
Manuale d'uso per l’integrazione
La conoscenza dei diritti e delle responsabilità è fondamentale per l’integrazione dei cittadini ...

21 giugno 2021
Atlante Siproimi 2020
Presentazione online del Rapporto Annuale SIPROIMI / SAI 2020.




Legislazione-Giurisprudenza
28 settembre 2021
Circolare 28 settembre 2021
Vaccinazione dei richiedenti asilo presenti nei centri di accoglienza

02 settembre 2021
Bonus bebè e indennità di maternità di base anche ai titolari di permesso unico lavoro
Sentenza della Corte di Giustizia dell'UE che sancisce che la direttiva 98 OSTA alla esclusione ...

08 luglio 2021
Rilascio della carta di soggiorno elettronica per familiari non aventi la cittadinanza di uno stato membro - seguito
Procedure informatizzate di rilascio/rinnovo dei titoli di soggiorno.
Rilascio della carta ...




Domande & Risposte
20 settembre 2021
Chi sono i lavoratori altamente qualificati che possono ottenere la Carta blue? Vengono considerati lavoratori altamente qualificati gli stranieri che sono in possesso di un ...

20 settembre 2021
Qual è la procedura prevista per ottenere la Carta Blue UE? Il datore di lavoro deve inviare la domanda per il rilascio del nulla osta esclusivamente on-line, ...

20 settembre 2021
Cos’è e come si richiede la carta Blue Ue? La “Carta blue Ue” può essere rilasciata ai lavoratori extra Ue altamente qualificati. Si tratta ...



logo anci
Copyright 2007 - ANCI - Note Legali - Credits
Progetto PERMESSI DI SOGGIORNO - Ancitel S.p.A.
Via dell'Arco di Travertino 11 - 00178 Roma
tel: 06.76291484 fax: 06.76291367
e-mail: serviziimmigrazione@anci.it
logo ancitel